Come ridurre i rifiuti ad un barattolo a settimana


0
7 shares

Rifiuti domestici

I rifiuti domestici, oltre ad essere una spesa economica, richiedono impegno per realizzare la cosiddetta raccolta differenziata. Una donna, è riuscita a ridurre la quantità di rifiuti ad un semplice e piccolo barattolino settimanale.

Dopo aver visto la grande quantità di rifiuti di plastica nel pranzo del proprio figlio, Tippi Thole ha preso la decisione di fare un enorme cambiamento nella propria vita. Anche se già si occupava di riciclare e faceva il compostaggio con la maggior parte della sua spazzatura, era convinta che avrebbe potuto fare ancora meglio.

Tippi e suo figlio ora si sono impegnati nel vivere un’esistenza più sostenibile, al fine di aiutare l’ambiente. E al tal fine la donna ha deciso di sostituire il suo vecchio bidone della spazzatura con un piccolo barattolo di vetro. Si potrebbe pensare che abbia deciso di riciclare ancora più di quello che faceva prima, ma invece è esattamente il contrario.

”In realtà sto riciclando molto molto meno, questo perché evito di comprare qualsiasi cosa abbia imballaggi, sopratutto quelli di plastica”. Queste le dichiarazioni della donna.

L’esperimento di Tippi è ufficialmente partito all’inizio di quest’anno. Lei e suo figlio, infatti, hanno aderito al Movimento per i Rifiuti Zero, un ente globale che è impegnato nella riduzione in maniera importante la quantità di rifiuti rimasti nella nostra società.

Il gruppo si impegna a non utilizzare contenitori usa e getta o di plastica.  Portano i loro contenitori assieme quando vanno a fare compere, e cercano di riutilizzare più volte gli oggetti piuttosto che gettarli via.

Il pensiero della donna

Stando a Tippi la preparazione è la chiave per vivere una vita liberi dai rifiuti. Ogni volta che esce di casa, porta con se un ”kit zero rifiuti”. Questo kit include oggetti come ad esempio borse fatte di tela per i generi alimentari, posate riutilizzabili e un contenitore  Tupperware.

Tippi inoltre fa i suoi acquisti in un mercato di agricoltori, perché, diversamente dai supermercati le merci non sono avvolte nella plastica.

Tippi e suo figlio sono stati addirittura in grado di trasformare il loro bagno in una zona zero rifiuti. Tippi è arrivata  a farsi da sola persino il sapone e il dentifricio.

Inoltre Tippi ha un blog (https://tinytrashcan.com/)  e anche una pagina Instagram (https://www.instagram.com/tiny.trash.can/)  dove racconta la sua esperienza. Ogni settimana, pubblica la foto del suo cestino e di ciò che contiene cercando di pensare tutti i modi in cui i rifiuti potrebbero essere evitati.


Like it? Share with your friends!

0
7 shares

Qual è la tua reazione?

confusa confusa
0
confusa
hate hate
0
hate
fail fail
0
fail
fun fun
0
fun
geeky geeky
0
geeky
love love
0
love
lol lol
0
lol
omg omg
0
omg
win win
0
win

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *