in

Noce di cocco: buona non solo da mangiare

La noce di cocco

Noce di cocco, un frutto esotico conosciuto da tutti per il sapore ma oltre a questo è un frutto ideale per il nostro benessere, vediamo perché

La noce di cocco è un cibo che fa venire subito in mente l’estate, i paesi caldi, il mare e le isole. Simbolo di oceani, e di spiagge incontaminate, di palme. Non è solamente un prodotto molto salutare, ma anche molto interessante per quanto riguarda i molti usi che si possono fare sia della noce, che di molte parti della pianta.

Se la parte all’interno della noce di cocco (che in realtà non è il frutto, ma bensì la polpa del seme) è commestibile, cosi come il liquido contenuto è potabile, dalla parte della buccia che si separa dalla noce si possono ricavare fibre: con le foglie della palma, si possono intrecciare stuoie; le gemme si possono mangiare e sono anche conosciute con il nome cavoli di palma; il suo legno può essere usato per mobili ornamenti e costruzioni.
L’olio ha un uso puramente cosmetico.
In cucina il cocco può essere utilizzato largamente in modi diversi, sopratutto nella preprazione di dolci, ma anche ricette salate, grazie ai prodotti della lavorazione, che spaziano dalla farina di cocco al latte.

Proprietà benefiche

La polpa del cocco è composta per circa la metà di acqua, il resto invece è diviso in fibre, zuccheri e lipidi. Contiene vitamine importanti come B e C, grandi quantità di aminoacidi, e minerali, tra cui possiamo citare ferro, potassio, rame, zinco, magnesio, fosforo e sodio.
L’acqua del cocco è ricca in maniera sostanziosa di sodio, potassio, magnesio e calcio.
L’abbondanza di minerali rende il prodotto particolarmente utile in caso di attività fisica, per gli sportivi, ma anche per chi sta attraversando un periodo di debolezza e spossatezza. Le popolazioni del pacifico tradizionalmente considerano l’acqua di cocco un ottimo ingrediente poichè ricostituente, ma facilmente assimilabile, perciò digeribile. L’acqua inoltre è diuretica, e può avere un leggero effetto lassativo.

Assumere la polpa di cocco, data la loro quantità di fibre, può aiutare il nostro sistema gastrointestinale; ma attenzione ad alcuni effetti colaterali. Per chi non è abituato a un buon rapporto di fibre nella propria alimentazione; in questo caso e bene consumare il prodotto in maniera graduale e moderata.

Infine l’olio di cocco, viene utilizzato come cosmetico, sfruttato particolarmente sia nella produzione di abbronzanti, sia per la rasatura. Mentre il latte può essere inserito nei prodotti per la pelle, essendo anche un buon emolliente.

What do you think?

0 points
Upvote Downvote

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Commenti

0 commenta

Come risultare offline su Facebook

Come risultare offline su Facebook con messenger

Le ciliegie

Le ciliegie: conosciamole bene da vicino