in

Obesità infantile e la salute dei vostri figli

Obesità infantile

Obesità infantile, una patologia che detta da studi di esperti è sempre più presente tra i nostri bambini

Obesità infantile, una recente indagine sulla salute dei bambini, ha messo in luce varie problematiche su di essa, riguardante in particolare, i bambini italiani.

Tra i bambini che hanno un età compresa tra gli 8-10 anni, quasi uno su tre è in sovrappeso: il 20% pesa troppo, il 9,8% è soffre di obesità.

In un indagine statistica, svoltasi nel 2014, il ministero della Salute, ha rilevato dati sconcertanti, dati che sono stati esaminati all’Expo presso il convegno ”Sovrapeso è obesità nel bambino”.

Il convegno si è svolto presso lo spazio Women for Expo. Tra le persone che sono intervenute, esiste la dottoressa e specialista, in Scienze dell’Alimentazione al DCA Gruber Bologna, Donatella Ballardini. Ha svolto un interessante e utile lezione sul “riconoscere il problema obesità’ infantile e comprendere le strategie per affrontarlo e prevenirlo”.

1) Come riconoscere nel mio bambino i sintomi dell’obesità

Sicuramente avendo a cura l’alimentazione e il rapporto peso – altezza che non sia mai troppo squilibrato. L’obesità infantile infatti porta nei bambini, altre gravi patologie, come quelle che si manifestano negli adulti obesi. Diabete, complicazioni respiratorie e circolatorie al primo posto.

2) Attenzione nell’alimentazione del bambino

Vi sono falsi miti alimentari, abitudini scorrette, cibi troppo carichi di zucchero, o grassi. Tutto ciò lede la salute del bambino. Ecco poche semplici regole, per prevenire l’obesità nel bambino. Le cosidette regole del 5:

Pasti al giorno
Porzioni di frutta e verdura
Porzioni di colori differenti

Queste semplici ma strategiche regole, daranno al bambino il giusto fabbisogno nutritivo. Lo invoglierà a mangiare nel momento giusto, senza dover cadere in imposizioni, riducendo la voglia di mangiare snack ipercalorici lontano dai pasti.
Mai saltare la prima colazione, essa è il pasto più importante della giornata. Deve essere abbondante, ma mai in maniera eccessiva. Evitare zuccheri raffinati, ed i dolci elaborati. E’ consigliabile per la prima colazione, elargire della frutta, cosi come può benissimo fungere anche da prima merenda, nelle ore pomeridiane.

3)Attività motorie contro l’obesità

L’obesità infantile, è legata alla mancanza di attività motoria, in tutti quei bambini che non presentano problematiche di salute, che fanno aumentare di peso. Spesso tale problema viene sottovalutato, nonostante sia davvero pericoloso è portatore di gravi malesseri, sia fisici che psicologici.

Spesso le famiglie, in particolar modo le Madri, tendono a non prendere in considerazione il problema, non considerando preoccupante l’eccessivo di peso nel bambino. Sembra adirittura un vanto, avere un bambino con il grasso che cola da tutte le parti. Sbagliatissimo! è un atteggiamento nocivo è pericoloso per la salute dei più piccoli. Porta nel tempo all’età adulta gli stessi bambini , a contrarre patologie rischiose, che possano interessare l’apparato respiratorio , l’apparato circolatorio, l’apparato scheletrico, l’apparato digerente.

Ovviamente tutto ciò espone il bambino al rischio di bullismo, e all’esclusione da un gruppo da parte di altri bambini, o facendo tale scelta per primo portando il bambino a pensare di essere diverso.

What do you think?

0 points
Upvote Downvote

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Commenti

0 commenta

Disturbi del sonno, ecco come puoi tornare a dormire

capelli secchi

Capelli secchi, trucchi e consigli per risolvere il problema